Durante il 2015 ho collaborato insieme al team CDR Communication all’elaborazione della 2° edizione dello studio “Il settore Food and Beverage in Italia”, un’indagine che analizza l’andamento del settore agroalimentare italiano nel 2015 e approfondisce alcune news pubblicate nel 2015-2016 sulle principali testate giornalistiche e sulle riviste di settore.

METODOLOGIA

Nel report sono state analizzate 484 società italiane non quotate e operanti nel settore agroalimentare selezionate dal database DB Geo – Geographic Database for Equity Origination, realizzato da Borsa Italiana in collaborazione con Databank-Cerved Group.

Le aziende appartenenti al paniere analizzato rispondono ai seguenti requisiti:

• Fatturato 2014 superiore a 20 milioni di euro;
• EBITDA 2014 positivo;
• Net Debt/EBITDA 2014 inferiore a 6x.

Dei 484 player analizzati nel report, 420 appartengono specificatamente al settore Food e i restanti 64 player al settore Beverage.

Metodologia utilizzata per l'analisi del settore F&B in Italia

Metodologia utilizzata per l’analisi del settore Food and Beverage in Italia – Fonte DB Geo e report CDR Communication

SETTORE FOOD AND BEVERAGE IN ITALIA

Il 2015 rappresenta per l’economia italiana l’inizio della ripresa grazie ai consumi delle famiglie italiane e alle esportazioni.

Secondo dati Istat, la “spesa alimentare” rappresenta in Italia la principale voce della spesa totale dopo l’abitazione, con un importo complessivo nel 2015 pari a 215 miliardi di euro (+1,2% rispetto al 2014).

Spesa Agroalimentare in italia nel 2015 - Fonte www.coldiretti.it

Spesa Agroalimentare in italia nel 2015 – Fonte www.coldiretti.it

Il settore Food and Beverage ha sempre svolto un ruolo chiave nell’economia italiana e per la sua valorizzazione si stanno sempre più attuando politiche mirate alla promozione del vero ‘Made in Italy‘ agroalimentare all’estero. Tali azioni sono volte a contrastare il cosiddetto “Italian Sounding”, ovvero l’utilizzo di denominazioni geografiche, immagini e marchi che evocano l’Italia per promuovere e commercializzare prodotti non riconducibili al nostro Paese. Un fenomeno questo che a livello mondiale si stima abbia un giro d’affari nell’intorno dei 60 miliardi di euro l’anno (147 milioni di euro al giorno), quasi il doppio del valore delle esportazioni italiane di prodotti agroalimentari, come denuncia la Coldiretti (Fonte – LaRepubblica).

L’EXPORT DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO

Passando invece ai dati relativi le esportazioni, secondo un’analisi condotta dalla Coldiretti sulla base dei dati Istat, negli ultimi 10 anni l’export di prodotti alimentari Made in Italy ha registrato una progresso record del 79%, raggiungendo il massimo storico di 36,8 miliardi di euro nel 2015 (Fonte – Coldiretti).

Export Agroalimentare italiano 2015

Export Agroalimentare italiano 2015

L’Unione Europea si conferma la principale area di destinazione con oltre 24 miliardi di euro (+6,1% rispetto al 2014), tra cui emerge la Germania con i suoi 6,5 miliardi di euro di prodotti importati nel 2015. L’area extra UE segna una crescita del 9,4% superando i 12 miliardi di euro, tra cui emergono gli Stati Uniti d’America con 3,6 miliardi di euro (+20% rispetto al 2014) e la Cina che sfiora il mezzo miliardo complessivo e segna un +23% rispetto allo scorso anno (Fonte – Mipaaf).

OVERVIEW SETTORE F&B SOCIETA’ QUOTATE

Al 31 ottobre 2016 risultano essere quotate sui Mercati di Borsa Italiana 12 società italiane appartenenti al settore Food&Beverage con una capitalizzazione totale di circa €10,9 miliardi (2,3% della capitalizzazione complessiva – Fonte Borsa Italiana).

MTA (6):

STAR (3):

AIM (3):

 

Se guardiamo al FTSE Italia Alimentari, di cui fanno parte Bioera, Bonifiche Ferraresi, Campari, Centrale del Latte di Torino, Enervit, La Doria Massimo Zanetti Beverage, Parmalat, Valsoia, si nota che l’indice negli ultimi tre anni ha registrato una crescita a doppia cifra, oltre il 31% .

Performance ultimi 3 anni del FTSE Alimentare

Performance ultimi 3 anni del FTSE Alimentare – Fonte Borsa Italiana

Per maggiori approfondimenti circa l’andamento di ciascun settore dell’agroalimentare in Italia è possibile consultare la presentazione ‘Il settore F&B in Italia 2016’ sul sito CDR Communication o contattare info@cdr-communication.it per informazioni sulle modalità di ricezione del report 2016 completo.


Source:

Coldiretti – www.coldiretti.it

LaRepubblica – www.repubblica.it

Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) – www.politicheagricole.it

Borsa Italiana – www.borsaitaliana.it

Per le grafiche sono stati utilizzati i seguenti siti:
Per le icone SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by Creative Commons BY 3.0

Per la mappa dell’Italia Italy – Single Color by FreeVectorMaps.com

Per la mappa del mondo World – Single Color by FreeVectorMaps.com

Mockup Report –> Psd Magazine Mockup Template US A4 by Pixeden